logo Hi Fi Time

/ Blog / Pathos Converto – DAC

Pathos Converto – DAC

Massimo Piantini on 9 aprile 2014 - 23:27 in Blog, DAC Converters, Digital Sources, Equipments, mobileREPORTER, Reviews, Video

Foto Apertura Pathos converto hifi time review

 

Logo pathos

 

Pathos Converto

By Bruno Fazzini

 

Video Recensione

 

 

 

Pathos Converto . Nella sala prove più piccola della Hi Fi Time Review presentiamo il nuovo convertitore dell’italiana Pathos, il modello Converto.

Colpisce immediatamente la deliziosa realizzazione estetica e, nonostante il prodotto non sia di elevata categoria economica, anche con il Converto la Pathos mantiene inalterato lo standard di eleganza a cui ci ha abituato con i suoi prodotti.

 

Pathos Converto convertofrontweb

 

La catena d’ascolto utilizza 

Questo DAC è stato inserito in un impianto di medio livello, in modo da collocare questa elettronica in una catena sonica di categoria adeguata. Qualche assaggio sonico, come potete vedere dalle immagini, è stato fatto anche nella sala d’ascolto più grande delle nostre riviste, con elettroniche e diffusori più “importanti”.  Il segnale viene inviato al Converto, tramite un cavo digitale Sophos Junctio da 75 ohm, dal lettore di file Interface modello AV, un Audio File Player puro che non ha, al suo interno, né la sezione di conversione né l’hard disc per lo stoccaggio dei file.

 

Pathos Converto 8

 

Il segnale trattato dal convertitore passa a diversi integrati: uno stato solido in classe A, il Sugden Masterclass da 33 musicalissimi watt per canale; uno stato solido in classe AB, il Bladelius Tyr da circa 100 watt per canale; l’Almarro A318 B, un valvolare giapponese da 18 trasparenti watt per canale.

 

 

Pathos Converto 2

 

 

I diffusori sono gli eccellenti Dynaudio Confidence C1, rigorosi, trasparenti e, soprattutto, neutri. Oltre a questi sono stati collegati anche una coppia di Gato Audio PM 2, una coppia di Vienna Acoustics HydnGrand, una coppia di Astri Audio A3.

 

Pathos Converto 19

 

 

Cablaggio Sophos Junctio di alimentazione, segnale e potenza.

Il Converto è stato confrontato con un DAC dal nome prestigioso: si tratta dell’ MSB nelson DAC Link III con alimentazione separata e che si colloca, orientativamente, all’interno della stessa categoria economica di appartenenza del DAC Pathos.

 

 

Pathos Converto 18

 

 

Descrizione del Converto

Il converto ha una struttura molto elegante nella sua semplicità. Il materiale è l’alluminio anodizzato con una finitura satinata molto piacevole al tatto. Sulla parte superiore è inciso il logo del marchio. Il funzionamento della macchina è molto semplice: sul frontale due pulsanti consentono lo stand by e la selezione degli ingressi, funzione questa visualizzata da un led blu nella parte alta del frontale. Un pomello gestisce il volume per l’uscita cuffia.

 

 

 

Pathos Converto 21

 

 

Il pannello posteriore presenta una connessione per l’alimentazione realizzata con un piccolo alimentatore a basso voltaggio. Il segnale in ingresso può arrivare da un PC attraverso la porta USB, mentre sono presenti anche un ingresso SP/DIF di tipo ottico ed uno digitale RCA selezionabile tramite selettore, da cui è possibile far transitare un segnale digitale proveniente da un lettore di file. Vi è poi un altro ingresso digitale sempre di tipo SP/DIF ed una coppia di connettori analogici RCA per l’ingresso cuffia.

 

 

 

Pathos Converto 7

 

 

Come uscite vi sono una coppia RCA ed una XLR; queste ultime non sono solo due semplici uscite bilanciate, ma la macchina è costruita realmente in configurazione bilanciata. Due regolatori consentono di adattare il guadagno e il bilanciamento del segnale.

Il Converto lavora in classe A e con una risoluzione che arriva fino a 24bit/192 KHz.

 

 

 

Pathos Converto DPP_2356

 

 

La prova d’ascolto

Relativamente alla sua categoria economica il Converto mi è piaciuto molto. Va però detto che questa macchina ha una sua impostazione sonica che la farà apprezzare dagli amanti del suono setoso, ambrato e coinvolgente. L’impostazione timbrica è dunque calda, vellutata e priva di ogni asprezza digitale, probabilmente in virtù del fatto che questa elettronica lavora in classe A.

 

 

Pathos Converto 10

 

 

 

Ci sono micro informazioni e la trasparenza è buona. L’importante è mettere questo convertitore nelle corrette condizioni di lavoro, che sono: una buona sorgente ed un buon cavo digitale realmente a 75 ohm.

L’impostazione sonica può venir mitigata con un adeguato abbinamento con amplificazioni, diffusori e cavi che devono privilegiare la neutralità timbrica. Un ottimo risultato è stato ottenuto con l’amplificazione in classe AB, grazie alla sua velocità, alla dinamica e alla voce chiara, oltre che con il valvolare, che ha fornito estrema trasparenza. Con diffusori neutri e rigorosi come i Dynaudio il Converto ha dato il meglio di sé.

 

 

 

Pathos Converto convertofrontweb

 

Gli altri parametri sonici quali la dinamica, la trasparenza e la ricostruzione della scena acustica sono allineati a quelli delle macchine di pari categoria economica.

Va bene far arrivare il segnale al Converto da una meccanica per CD (16bit/44.1KHz), ma ancora meglio sarebbe fargli arrivare il segnale da un lettore di file, magari anche in alta risoluzione (24bit/96KHz o 24bit/192KHz), in modo da mettere questo DAC nelle condizioni di esprimersi alle massime potenzialità.

 

 

 

 

Pathos Converto 15

 

Conclusioni

Convertitore dall’elegante fattura, dalla ottima realizzazione tecnica, dalla timbrica vellutata e priva di asprezze. La configurazione bilanciata e quella in classe A contribuiscono a fornire le interessanti connotazioni soniche di questo prodotto entry level della casa italiana.

Se si avrà l’attenzione di abbinarlo ad elettroniche, diffusori e cavi non caratterizzati, ma dall’impostazione neutra, regalerà ascolti piacevolissimi. Il prezzo è assolutamente onesto per le prestazione fornite.

 

 

 

Pathos Converto 17

 

 

Caratteristiche tecniche

D / A di conversione: differenziale a 24bit 192KHz delta sigma DAC

Stadio analogico: completamente bilanciato, classe A, zero feedback

Tasso di conversione: fino a 192KHz

Gamma dinamica: 120dB

S / N Ratio: -110dB

THD: <0,01%

Risposta in frequenza: 10Hz – 100 KHz

Uscita analogica: 1 bilanciato XLR; 1 sbilanciato RCA

Impedenza di uscita: <30 Ohm

Livello di uscita max: bilanciata XLR 1,6 +1,6 V RMS; sbilanciati RCA 3,2 V RMS

Ingressi: connettore di tipo 1 USB ‘B’ per il PC; 1 toslink digitale SP/DIF ottico; 2 digitali SP/DIF RCA; 1 analogico di linea stereo RCA (solo per la cuffia).

Potenza di uscita cuffia: 1W @ 16 Ohm

Impedenza di uscita cuffia: <0,2 Ohm

Livello di uscita: 7 VRMS

THD cuffia: <0,02%

Tensione di alimentazione: 90-250V 50/60Hz

Consumo: 10W

Dimensioni: 200 x 230 x 60 mm

Peso: 2Kg

Prezzo: euro 834,00

 

 

 

Pathos Converto 3

 

 

Pathos Converto 00_Converto03

 

 

 

 

Pathos Converto 1

 

 

Pathos Converto 22

 

 

 

 

 

 

 

0 POST COMMENT

Send Us A Message Here